Le manette per l’onorevole Genovese

manettePartiamo dal fondo. La Camera dei Deputati, qualche giorno fa, ha approvato la richiesta della giunta per l’autorizzazione a procedere nei confronti di un deputato. Maggioranza schiacciante, tanti sì e solo qualche decina di contrari. I lettori che seguono la nostra rubrica avranno notato che il Parlamento il più delle volte non è propriamente un salotto inglese, quanto piuttosto un bar in una zona malfamata in cui i clienti si stanno lanciando di tutto l’uno contro l’altro, per la disperazione dell’oste. Insulti sono all’ordine del giorno e anche qualche sgomitata qua è là non manca. Alla fine di ogni votazione conclusiva la Camera, di solito, si divide come due tifoserie al termine della finale di coppa in campo neutro: una metà piange, l’altra applaude. Succede così tutti i giorni, tranne che in occasione del caso Genovese. Quando la Camera ha ufficialmente dato il via libera alla Magistratura per far scattare le manette ai polsi dell’on. Genovese, di estrazione piddina, non è scattata nessuna ovazione. Silenzio tombale. Surreale, come se ci fosse imbarazzo. Anche da parte di chi, fino a qualche secondo prima, aveva sostenuto il via libera alle manette. I solitamente caciaroni pentastellati non si sono sfregati le mani, forse pensavano in cuor loro: “oggi a lui, domani a me”.

continua a leggere

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Politica italiana e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...